Castello a Mare | Castellammare di Stabia

Castello a Mare di Castellammare di Stabia (NA)




Il nome Castello a Mare compare in documenti ufficiali per la prima volta nel 1086. Da questi apprendiamo che fu costruito dal Duca di Sorrento per presidiare una delle aree di frontiera dei suoi domini.




Il fantasma del Castello a Mare

 

Il Castello a Mare, tra l’XI e il XV secolo subì diverse trasformazioni e rifacimenti dovuti, in special modo, al diverso utilizzo del maniero che, evidentemente, doveva stare al passo con le varie trasformazioni delle tecnologie belliche.

 

La sua funzione principale fu inoltre quella di avamposto per il passaggio degli eserciti diretti verso la Penisola Sorrentina. Questo antico maniero da cui trae nome la città di Castellammare sorge, infatti, alle pendici del Monte Faito ad un’altitudine di circa 100 metri s.l.m.

Un’antica leggenda del luogo narra che una donna di mezza età, vestita di rosso, continua ad abitare da oltre cinque secoli il castello di Castellammare di Stabia (NA). La dama senza nome tradì la sua famiglia e, presa dai sensi di colpa, si suicidò. La “Camera degli Angeli” all’interno del suddetto castello sembra essere il suo luogo preferito.