Strade più pericolose del mondo




Classifica delle 15 strade più pericolose del mondo

Per stilare questa speciale classifica delle strade più pericolose del mondo abbiamo tenuto presente alcuni parametri di base: primo fra tutti l’altitudine, fattore che condiziona molti degli altri parametri che andremo, man mano, a scoprire.




in secondo luogo le condizioni climatiche presenti nella zona e, di seguito, le misure di sicurezza prese dai governi locali, le condizioni del fondo stradale, il numero di veicoli in transito, il numero di incidenti mortali e il numero di decessi in rapporto alla lunghezza della strada.

Come potrete notare, infatti, le prime posizioni occupate dalle strade più pericolose del mondo sono occupate da arterie stradali di alta quota situate in alcune delle zone più impervie del pianeta. Ad esclusione de Il Camino de la Muerte le prime 5 strade in ordine di pericolosità si trovano tutte nella fascia montuosa del Karakorum-Himalaya.

Gli ultimi dati forniti dall’OMS ci indicano che ogni anno nel mondo ben 1milione e 200mila muoiono in seguito ad incidenti stradali e circa 30 milioni rimangono ferite.

Dopo questa doverosa premessa andiamo a scoprire le 15 strade più pericolose del mondo.

15°
Tianmen Mountain Road
Cina

 

Collega la città di Zhangjiajie alla Montagna Tianmen, nota anche come la Porta del Paradiso. Lungo il suo spettacolare percorso di 11 km compreso nello Zhangjiajie National Forest Park si devono superare ben 99 tornanti per raggiungere la quota di 1300 metri. Deve la sua pericolosità per i forti sensi di vertigine che si possono provare.

14°
Dalton Highway
Stati Uniti

 

Chiamata anche Alaska Route 11, è lunga 666 km e collega la Helliott Highway all’Oceano Artico. È considerata la strada più isolata degli USA dato che, lungo il percorso, si possono incontrare solo tre villaggi: Coldfoot (13 abitanti), Wiseman (22 abitanti) e Deadhorse (25 abitanti). Fare provviste è categorico per la propria sopravvivenza.

13°
Trollstigen
Norvegia

 

La “scala dei troll” è un tratto della Strada Nazionale che collega Andalsnes a Valldal. Aperta nel 1936 presenta 11 pericolosi tornanti e una sola corsia con una pendenza di oltre il 12% dove veicoli più lunghi non possono transitare. Nonostante siano stati eseguiti dei lavori di miglioramento la strada rimane chiusa al traffico da ottobre a maggio.

12°
Passage du Gois
Francia

 

Collega l’isola di Noirmoutier alla terraferma nella costa atlantica della Francia. Lunga 4,2 km è percorribile solo per 6 ore al giorno mentre, nelle restanti 18, viene sommersa dall’acqua. Questo è dovuto alle 2 forti maree che interessano tutta la zona. Ignorare gli avvisi che avvertono della marea può risultare oltremodo pericoloso.

11°
Ruta 5
Cile

 

È una strada che attraversa, da nord a sud, il deserto di Acatama in Cile. È considerato uno dei tratti più pericolosi della strada Panamericana. Forti venti, trombe d’aria e lunghi tratti dissestati hanno causato numerose vittime. Le rarissime stazioni di servizio e la monotonia della guida non fanno che aumentare i fattori di rischio.

10°
Lena Highway
Russia

 

Collega Mosca a Yakutsk nella Siberia Orientale. Lunga quasi 1000 km è asfaltata solo nelle vicinanze dei rari centri urbani che attraversa. In inverno l’insidia maggiore è rappresentata dalla temperatura che può scendere anche al di sotto dei -50°C. Nel periodo estivo il disgelo e le piogge rendono la strada un’infernale trappola di fango.


BR-116 “Rodovia da Morte”
Brasile

 

L’Autostrada della Morte è una superstrada di collegamento tra Fortaleza e Jaguarão. La parte montuosa diretta verso San Paolo causa, ancora oggi, migliaia di morti l’anno. Questa strada a scorrimento veloce, oltre a essere molto accidentata ed esposta a condizioni meteo avverse, è soggetta anche ad assalti di commandos armati.


Taroko Gorge Road
Taiwan

 

Lunga 19 km, attraversa Taiwan da est a ovest. Semplice mulattiera fino agli anni ’50, fu trasformata in strada percorribile per ordine Chang Kai-shek. Nel dialetto popolare il termine “taroko” significa “meraviglioso”. Piogge torrenziali, fondo stradale sconnesso e la posizione, fanno di questa strada una delle più pericolose del mondo.


Halsema Highway
Filippine

 

È considerata una delle strade più tortuose del mondo. Lunga circa 250 km, collega Baguio a Bontoc. Per diversi tratti la strada appare priva di asfalto e guard rail costringendo i veicoli a pericolosi affacci su strapiombi di oltre 300 metri di altezza. Durante il periodo delle piogge percorrerla diventa una vera e propria sfida con la morte.


Guoliang Tunnel
Cina

 

Lungo circa 1,2 km e largo 4, collega Guoliang alle principali vie di comunicazione della Cina. Soprannominata anche “La strada che non ammette errori” si snoda tra le montagne di Taihang, inerpicandosi per ripidi pendii e roccia nuda. Inaugurata negli anni ’70 la strada diventa oltremodo pericolosa durante la stagione delle piogge.


Karakoram Highway
Pakistan-Cina

 

Lunga circa 1.200 km, è considerata la strada asfaltata internazionale più elevata del mondo. Arteria di collegamento tra la Cina e il Pakistan, raggiunge l’altezza di 4.693 metri collegando il Pakistan all’antica Via della Seta. La sua pericolosità è dovuta all’altezza, alla lunghezza e dalla tipologia di territori che attraversa.


Fairy Meadows Road
Pakistan

 

Si snoda alle falde del Nanga Parbat, la nona montagna più alta del mondo. Il tratto più pericoloso di questa strada è lungo quasi 10 km ed è completamente privo di protezioni su crepacci di centinaia di metri di altezza. Ad aumentare la pericolosità sono il manto stradale ghiaioso, la carreggiata stretta e un’infinita quantità di buche e dossi.


Zoji La
India

 

È un elevato passo montano posto sulla superstrada 1D che collega Srinagar e Leh nel cuore del Kashmir indiano. La strada raggiunge i 3.528 metri di quota e, al passo, è completamente priva di protezioni. Il manto stradale è ghiaioso, fangoso e a volte ghiacciato. Ogni anno, su questo tratto perdono la vita decine di persone.


Camino de la Muerte
Bolivia

 

Chiamata anche Via degli Yungas è lunga 56 chilometri e collega La Paz a Coroico in territorio boliviano. Il fondo sterrato e stretto, i parapetti assenti e le forti pendenze, fanno di questa strada una delle vie più pericolose del mondo. Costruita negli anni ’30 è stata sostituita da un’altra via più moderna rimanendo oggi quasi inutilizzata.


Manali-Leh
Nepal-India

 

È considerata la strada più pericolosa del mondo. Ripercorre un’antica via e collega Leh a Manali (altitudine 1950 slm) in territorio indiano. Lunga circa 500 km per buona parte del suo percorso è sprovvista di protezioni pur poggiando su pareti a strapiombo. Al passo di Tanglang raggiunge la sua massima altezza: 5328 slm.