Razze di Gnomi

Alla scoperta delle razze gnomiche



Come per tutte le specie che abitano il pianeta terra, anche gli gnomi si sono dovuti adattare alle caratteristiche meteorologiche delle diverse aree in cui si sono stanziati nel corso dei secoli. Tra le varie razze degli gnomi una prima distinzione da fare è quindi di carattere geografico: in ogni area si può trovare, infatti, un tipo differente di gnomo.




È bene sapere che queste distinzioni sono solo di tipo sommario: ormai, con migrazioni e spostamenti di varia natura, potrebbe essere molto facile trovare razze di gnomi in zone diverse rispetto alla loro collocazione geografica di origine. Ad esempio è possibile incontrare uno Gnomo Silvestre in una zona mediterranea, così come è capitato a noi incontrando Bogy. Inoltre possiamo considerare come concreta la possibilità dell’unione tra famiglie diverse, geograficamente anche molto distanti, che hanno dato origine ad altre grandi famiglie che, grazie a questa unione, hanno acquisito un ricco bagaglio di usanze, tradizioni ed incredibili storie da raccontare…

Lo Gnomo Silvestre

 

Da considerarsi come il ceppo originario di tutte le altre specie, lo Gnomo Silvestre è un abitatore dei boschi. E’ in perfetta sintonia con la natura, che ama infinitamente. Il bosco è quindi la sua casa, e come tale, lo conosce fin nel suo angolo più recondito. E’ un gran camminatore ed adora le esplorazioni. Molto spesso uno Gnomo Silvestre è un erborista specialista che conosce a fondo le erbe officinali.

Questa razza di gnomo ha una carattere solitamente molto paziente ed è naturalmente portato a lavori di ricerca e precisione. L’area di occupazione di questa razza è quella nord europea, in particolar modo li possiamo incontrare nei boschi di Irlanda, Regno Unito, Germania occidentale, Francia settentrionale (Normandia e Bretagana).

Lo Gnomo delle Nevi

 

Da considerarsi come il ceppo originario di tutte le altre specie, lo Gnomo Silvestre è un abitatore dei boschi.

È in perfetta sintonia con la natura, che ama infinitamente. Il bosco è quindi la sua casa, e come tale, lo conosce fin nel suo angolo più recondito. È un gran camminatore ed adora le esplorazioni. Molto spesso uno Gnomo Silvestre è un erborista specialista che conosce a fondo le erbe officinali.

Questa razza di gnomo ha una carattere solitamente molto paziente ed è naturalmente portato a lavori di ricerca e precisione. L’area di occupazione di questa razza è quella nord europea, in particolar modo li possiamo incontrare nei boschi di Irlanda, Regno Unito, Germania occidentale, Francia settentrionale (Normandia e Bretagana).

Lo Gnomo della Steppa

 

Tipologia intermedia tra lo Gnomo delle Nevi e quello Silvestre, lo si può incontrare nelle pianure della Russia europea. Ha gli occhi dal taglio molto stretto e labbra sottili, capelli e barba più scura e sono, in genere, qualche centimetro più alti. La grande famiglia degli Gnomi della Steppa è suddivisa in circa venticinque tribù nomadi. Il continuo spostamento è dovuto alla raccolta di erbe e prodotti stagionali, elemento principale di sussistenza di questa popolazione.

Quando il territorio ha fornito alla tribù tutto ciò che poteva offrirgli, questa si sposta verso altre mete. In tal modo essi danno la possibilità alla vegetazione di svilupparsi nuovamente permettendo così un successivo stanziamento. A differenza delle altre tipologie di villaggi, quelli degli Gnomi della Steppa sono costituiti da abitazioni tra loro molto vicine: ciò avviene perché questa famiglia conduce una vita comunitaria improntata sulla suddivisione dei vari compiti, di conseguenza è necessario per i membri essere gli uni vicino agli altri.

Lo Gnomo Mediterraneo

 

Gnomo dal carattere gioviale e propositivo, occupa le zone dell’Europa meridionale. Il suo ambiente naturale sono colline e radure, ma non è raro che si stanzino anche in zone marittime. Gli Gnomi Mediterranei sono impegnati nella difesa della macchia mediterranea, un tipo di vegetazione caratteristica di queste zone, da loro molto amata che, a causa degli interventi dell’uomo, rischia di scomparire. Gli Gnomi del Mediterraneo, grazie alla loro familiarità con il mare, sono anche degli esperti navigatori: riescono con estrema facilità a riconoscere e sfruttare i venti più utili alla navigazione. Hanno anche un ottimo senso dell’orientamento grazie all’approfondito studio, che li ha resi dei veri specialisti in merito, sui corpi celesti. Possiamo gli Gnomi del Mediterraneo in Spagna, Francia del sud, Italia e Grecia.

Gli Gnomi Giganti

 

Lontani parenti della grande famiglia degli gnomi, sono molto più grandi di uno gnomo medio  (si dice che possono arrivare anche a mezzo metro). Ma alla loro grandezza non corrispondono particolari doti: gli Gnomi Giganti sono spesso stupidi e poco affidabili. La maggior parte di loro sono innocui, anche se alcuni hanno un carattere maligno e vendicativo. Ad ogni modo è meglio starne alla larga: è diffusissimo infatti il detto “Gnomo Gigante, pericolo costante”. Amano accumulare cianfrusaglie di qualsiasi genere che nascondono in posti così segreti che spesso loro stessi ne dimenticano la collocazione. Cercano di evitare in tutti i modi i lavori più impegnativi visto che la loro attività preferita è, senza dubbio alcuno, il faticosissimo ozio.

Gli Gnomi Guardiani

 

Sono gnomi i cui avi avevano stabilito dei rapporti di reciproca fiducia con gli esseri umani. Si tratta principalmente di accordi taciti tra uno gnomo ed una famiglia di uomini in particolare: essendo fedeli ai patti, gli Gnomi Guardiani si tramandano il compito di proteggere di generazione in generazione, la casa della famiglia con la quale hanno stabilito l’accordo. Con il passare del tempo gli Gnomi Guardiani hanno preferito non mostrarsi più agli uomini e presentarsi al loro cospetto sotto una forma particolare: quello di statua da giardino.  Se possedete una statua di gnomo da giardino che vi ha regalato vostro nonno presentandovela come cimelio di famiglia, trattatela con cura: quello potrebbe essere il vostro Gnomo Guardiano! Costoro hanno il potere di riprendere vita in qualsiasi momento lo desiderino: è importante sottolineare che quella di diventare guardiano è una scelta personale fatta dagli gnomi, senza costrizione alcuna.

Gli Gnomi Viaggiatori

 

Il richiamo verso l’avventura difficilmente non è ascoltato da uno gnomo maschio medio. Tutti gli gnomi, almeno una volta nella loro vita, hanno compiuto un viaggio straordinario alla volta di posti inesplorati. Se poi questa irrefrenabile voglia di avventura è radicata in uno gnomo ci troviamo al cospetto di uno Gnomo Viaggiatore. Quest’ultimo, infatti, non ha fissa dimora poiché parte continuamente alla ricerca di leggendari tesori o di posti mitici. Sposare uno Gnomo Viaggiatore è considerata una vera e propria disgrazia dagli gnomi femmina: rimangono molto spesso sole a badare ai figli e a risolvere i problemi quotidiani…

di Azzurra Tacente, Alessandro Scoccia e Tiziana Trimboli
tratto dal libro Bogus Racconta il Piccolo Popolo

AUTORE: AZZURRA TACENTE

ILLUSTRATORI: T. TRIMBOLI, A. SCOCCIA

FORMATO: 15 X 21

PAGINE: 128 a colori

ISBN:  978-88-89713-00-3

Bogus Racconta… Il Piccolo Popolo: Gnomi e Troll

 

Il primo volume di “Bogus Racconta” è un’interessante lettura sulle tradizioni e le abitudini del popolo degli gnomi, accompagnata da una serie di bellissime illustrazioni create dalla matita di Alessandro Scoccia e Tiziana Trimboli. Il lettore potrà scoprire, grazie alle rivelazioni di Bogus, tutti i segreti degli gnomi: da dove vivono ai loro tradizionali mestieri, dalle loro feste stagionali alle loro abitudini culinarie… e tanto altro ancora!

“Bogus Racconta” racchiude, inoltre, introvabili notizie sul mondo dei troll, dalle varie razze che caratterizzano questa specie, alle loro abitudini sociali e famigliari ai loro poteri segreti… tutto questo fa di “Bogus Racconta” un libro che non mancherà di appassionare, stupire e divertire.