Esperienza Pre Morte

Cosa sono e come si manifestano le Esperienze Pre Morte



L’Esperienza Pre Morte si verifica spesso in coloro che vengono dichiarati clinicamente morti, ma che successivamente tornano in vita lasciando esterrefatti parenti e personale medico, descrivendo un’esperienza meravigliosa vissuta con il loro nuovo corpo astrale: lo spirito.




Spirito e Anima

 

Quest’ultimo, che prende il nome di anima quando è incarnata, si distacca dal nostro corpo fisico talvolta per un lasso di tempo anche brevissimo per vivere un’esperienza che poi risulterà molto utile al soggetto dal momento in cui sveglierà per tornare a vivere.

Innanzitutto, bisogna dire che questo tipo di esperienza varia a seconda delle cause che hanno determinato la morte della persona in questione. La morte, infatti, può essere stata traumatica, infettiva, degenerativa, oppure un tentato omicidio.

Le sensazioni che si susseguiranno, quindi, saranno di gioia oppure di sofferenza (soprattutto nel caso di tentato suicidio) a seconda del tipo di trauma. Ad ogni modo, ognuna di queste, sarà volta ad un profondo cambiamento (positivo) del soggetto “resuscitato”.

Nella maggior parte dei casi i pazienti affermano di aver vissuto a seconda dei vari casi di esperienza pre morte le seguenti sensazioni e visualizzazioni:

Le sensazioni

 

1) Una sensazione di pace e amore profondo.

2) Attraversato un tunnel molto velocemente.

3) Percezione di paesaggi bellissimi e luminosi ed incontro con persone care o sconosciute anch’esse luminose, la cui rassicurante presenza infondeva amore e pace.

4) Visione panoramica a tre dimensioni della propria vita.

5) Visioni precognitive.

6) Desiderio di non rientrare nel proprio corpo per ricominciare a vivere nel mondo materiale.

7) Sensazione di non poter oltrepassare una linea di confine aldilà della quale non si potrebbe più far ritorno alla vita terrena.

8) Nel ritornare alla vita di tutti i giorni si constata un cambiamento talvolta radicale della personalità del soggetto che risulta più spirituale, buono e amorevole verso gli altri; ma soprattutto scompare del tutto la paura nei confronti della morte.

9) Si sviluppano talvolta nel soggetto capacità paranormali o pranoterapeutiche.