Alcina

La maga



Alcina era una maga, sorella di Morgana e Logistilla. Si racconta che, quando si stancava degli uomini che aveva conquistato, li tramutava in alberi o rocce.




Alcina: la leggenda

 

Alcina riuscì a rapire Astolfo, per mezzo di una balena. Quando Astolfo si trovò nelle vicinanze di questa balena, la scambiò per un’isola e venne così catturato.

Astolfo poi si innamorò di lei che lo trasformò in un mirto. Infine Astolfo fu sciolto dall’incantesimo grazie a Melissa, che tramite un anello magico, mostrò ad Astolfo come ella era realmente: una vecchia dall’aspetto ripugnante.

Una leggenda racconta di quando Ruggero si trovò sull’isola di Alcina, su cui era sorto un meraviglioso palazzo.

Ruggero si scontra con diversi nemici e li annienta, così Alcina vedendosi sconfitta promette di sciogliere le sue vittime dagli incantesimi.

Ruggero però, era ormai determinato a togliere di mezzo una volta per tutte la maga. Rompe quindi l’urna che era la fonte dei poteri magici e assieme alla sorella Morgana, si dissolvono insieme al palazzo magico.

Animali e sassi si tramutano in esseri umani, che con balli e canti celebrano la vittoria dell’amore su falsità e tradimenti.