Alderley Edge

Re Artù, i Cavalieri e l’agricoltore



Secondo la leggenda locale, sotto un grande basamento di arenaria, conosciuta con il nome di “The Edge” (Alderley Edge), c’è una grotta in cui Artù e suoi Cavalieri si addormentarono.




Alderley Edge: la leggenda

 

La storia narra di un agricoltore che si trovava sulla strada che conduceva al mercato della città di MacClesfield. Questi, giunto nei pressi del mercato, fu fermato da un anziano che voleva comprare il suo cavallo bianco. Iniziarono subito le trattative per l’acquisto ma l’agricoltore rifiutò l’offerta dato che la riteneva troppo bassa. Così si allontanò in groppa al suo cavallo. Sulla strada di ritorno, non avendo trovato nessun acquirente, riapparve nuovamente l’uomo misterioso e, dopo altre trattative, l’agricoltore accettò l’offerta. Subito dopo l’anziano uomo lo condusse su per un pendio e quando posò le mani su alcune rocce queste si aprirono rivelando un cancello di ferro.

Questo cancello era l’ingresso di una grande grotta posta sotto una collina (Alderley Edge). Quando penetrò al suo interno, l’agricoltore rimase sbalordito vedendo Artù e il suo seguito immersi in un sonno profondo. Il cavallo era destinato per uno dei cavalieri; per questo l’agricoltore ricevette una borsa piena d’oro per il suo cavallo. Appena prese la borsa fuggì sentendo il cancello chiudersi con fragore alle sue spalle.