Cuchulain | Mito e Leggenda

La leggenda di Cuchulain (Mitologia Celtica)



Nella mitologia celtica, Cuchulain era un eroe irlandese dell’Ulster. Si meritò l’appellativo di Cú Chulainn (segugio di Cullan) quando uccise il cane del fabbro Cullan. Questi, così, per ripagarlo si mise a far guardia alla casa al posto del cane.




Cuchulain (Tàin bò cualgne)

 

Da diversi studi, sembra che questa figura leggendaria sia vissuta nel I secolo d.C.. Era figlio del dio solare Lugh e di Dectera, ma il suo padre putativo era Sualtam.

Le vicende di Cuchulain sono narrate nella saga Tàin bò cualgne (la razzia del bestiame di Cooley). Questa fu scritta presumibilmente nell’VIII o IX secolo.

Durante una delle tante battaglie narrate nella saga, tra la regina del Connacht Maev e i guerrieri dell’Ulster, è costretto a lottare e a uccidere il suo amico Ferdiad.

Tra lui e la regina Maev viene in seguito stipulata una tregua, che però la regina rompe mandando i suoi uomini a rubare il Toro dalle Bianche Corna, di proprietà di Aillil, marito di Maev.

Il toro era il motivo alla base della guerra, in quanto la regina non sopportava l’idea che il marito possedesse una cosa in più di lei.

Tuttavia gli uomini di Maev vennero sconfitti e il toro fu ucciso dal donn di Cooley, a cui, in seguito, scoppierà il cuore. Secondo la leggenda Cuchulain, nella sua ultima battaglia, si legò con la cintura a un pilastro, per poter così morire in piedi. Responsabile della morte di Curoi morì per mano del figlio a ventisette anni.

Possiamo trovare le vicende legate a questa figura mitologica anche in La morte di Cuchulain, di W. B. Yeats, e in un altro poema Cu Chulain’s fight with the sea. Cuchulain of Muirthemme, è una raccolta di leggende e miti scritta da Lady Gregory.