Ivan il Terribile | Mito e Leggenda

Lo Zar della Moscovia



Ivan IV, zar della Moscovia, meglio conosciuto con l’appellativo di Ivan Il Terribile, visse tra gli anni 1530 e 1584 diventando famoso per la sua ferocia e tirannia.




Ivan il Terribile: la leggenda

 

La cattiveria e la malvagità di Ivan ispirò, nel corso degli anni, molte poesie, musiche, racconti e leggende russe.

Tra le più famose possiamo ricordare l’opera Ivan il Terribile di Rimskij-Korsakov. Oltre a questa, citiamo Il mercante kalashnikov di Anton Rubinstein e Oprichnik di Ciaikovskij. In ultimo, Il canto dello zar Ivan Vasilevich e Il giovane Oprichnick di Lermontov.

Su questo malvagio personaggio fu girato anche un film dal titolo Ivan il Terribile diretto da Sergej Eisenstein.

Ivan aveva una propria guardia del corpo chiamata Oprichnik che, nel comportamento, era un qualcosa del tutto simile nazisti della Gestapo.

Gli uomini di questa armata agivano a loro piacimento seminando il terrore per tutto il paese.

Ovviamente tutte le terribili gesta di questa armata, ampiamente descritte in varie opere, agivano sempre sotto lo spietato impulso di Ivan.

Facevano “tacere”, così,  chiunque osava ribellarsi all’autorità dello zar. Si dice che lo zar avesse una figlia segreta, Olga, che pare fosse stata più volte soggetta a “particolari” attenzioni del padre.

Il suo amante, Tutcha, morì tentando di difendere la ragazza da Ivan, come raccontato nell’opera sopracitata di Rimskij-korsakov.