Significato e simbologia del Frassino

Frassino: il simbolo della fecondità



Fraxinus è un genere di piante appartenenti alla famiglia delle Oleaceae che comprende circa 65 specie di alberi o arbusti a foglie decidue. Il Frassino, originario delle zone temperate dell’emisfero settentrionale, ha una crescita abbastanza rapida e riesce a sopravvivere in condizioni ambientali ostili.




Caratteristiche del Frassino

 

Non teme né le basse né le alte temperature, è resistente al vento e sopporta bene suoli ricchi di salsedine e addirittura inquinati. Il Frassino produce un legno particolarmente robusto ma al contempo leggero e flessibile. In passato veniva utilizzato per diversi scopi, primo fra tutti la costruzione dei raggi delle ruote in legno dei carri agricoli a trazione animale e per la realizzazione di archi. Il legno di Frassino risulta essere, inoltre, un ottimo combustibile per la presenza di una sostanza infiammabile all’interno del fusto che li fa ben ardere anche quando i tronchi sono ancora freschi.

Significato e simbologia del Frassino

 

Il Frassino è il simbolo della fecondità in molte tradizioni. Una leggenda cosmogonia scandinava presenta il questo albero come il supporto originale del mondo, associandolo al mito della creazione. Infatti da esso ha origine sia il mondo superiore, sia quello inferiore.

Il Frassino, dalla struttura immensamente grande, dispiega le sue radici fino ai mondi infernali. I suoi rami fino alle sfere celesti. Nella leggenda germano-scandinava quattro cervi brucano i suoi germogli mettendo in pericolo l’intero Universo.

Le tre Norme (nella mitologia germano-scandinava incarnano la saggezza, abitano nel Frassino Yggdrasil e lo innaffiano ogni giorno perchè possa continuare a crescere) sono poste a sua protezione. Per i Celti questo albero assumeva diversi significati.

Simbolo di rinascita, trasformazione e iniziazione veniva sovente usato dalle popolazioni druide nel corso di vari rituali e cerimonie. Questo bellissimo albero era associato a giovani guerrieri. A questi veniva affidata una lancia con cui avrebbero superato una serie di prove. Era anche molto apprezzato per le sue doti magiche e miracolose. In una leggenda Irlandese si narra che il druido Fintan Mac Bochra giunse nell’isola durante la prima invasione mitica. Fintan fu l’unico a sopravvivere al Diluvio trasformandosi in salmone. Fintan piantò cinque alberi magici (dei quali 3 erano frassini) per segnare i confini delle province di Leinster, Munster, Connaught, Ulster e Meath. Per i guerrieri Celti era considerato il pilastro posto centro dell’isola d’Irlanda.