Significato e simbologia del Maglietto e Scalpello

Maglietto: la forza di volontà.
Scalpello: il discernimento dell’uomo



Il Maglietto e Scalpello simboleggia la forza di volontà e la determinazione ad agire per il bene secondo Virtù e Coscienza. Per antonomasia il maglietto è lo strumento atto a modellare la materia agendo su di essa.




Maglietto e Scalpello

 

Emblema di energia e potenza, nella simbologia massonica rappresenta la costanza del lavoro per ottenere il risultato desiderato.  Nel mero significato di azione, corrisponde quindi  alla capacità di agire rapidamente e con precisione sulla materia, ovvero la capacità di dosare forza profusa nel movimento.

Secondo J. Boucher, nella simbologia massonica «il Mazzuolo è il simbolo dell’intelligenza che agisce e persevera; essa dirige il pensiero e anima la meditazione dell’uomo che, nel silenzio della coscienza, cerca la verità. In questa prospettiva, è inseparabile dallo Scalpello che rappresenta il discernimento, senza l’intervento del quale lo sforzo sarebbe vano, se non pericoloso».

Inoltre, il Mazzuolo o Maglietto «raffigura la volontà che esegue: è l’insegna del comando impugnato dalla mano destra, il lato attivo, che si collega all’energia agente e alla determinazione morale da cui deriva la realizzazione pratica».

Simbologia dello Scalpello

 

Lo Scalpello rappresenta invece il discernimento dell’uomo, ovvero la capacità di riconoscere e scegliere le parti utilizzabili della pietra indispensabili alla costruzione di qualsiasi opera.

Come il Maglietto, anche lo Scalpello si rivolge all’apprendista. Lo esorta a trovare in sé la forza e il coraggio necessari per scolpire e modellare la pietra; pietra che equivale a dire se stesso.

La combinazione dei due strumenti, Maglietto e Scalpello, ovvero tra la forza di volontà e la capacità di discernimento, genera il progressivo affinamento dell’opera, ovvero del percorso interiore dell’iniziato.

A conclusione di quanto scritto possiamo aggiungere che i due strumenti evidenziano il bisogno imprescindibile di combinare all’azione il pensiero.