Significato e simbologia del Coniglio

Coniglio: emblema di fortuna o sfortuna



Il Coniglio e la Lepre sono da sempre rappresentati come elementi di fortuna o sfortuna dalle varie tradizioni popolari, antiche e odierne. Nell’antichità ha rappresentato fonte di giovinezza, causa di gravi malattie psicologiche, un segno di un immane disastro (ad es. se vi si trovava in ambito minerario o in mare) oppure è stato, ed è tuttora, simbolo di impetuosa sessualità.




Significato del Coniglio

 

La mitologia dei nativi americani è ricca di riferimenti a questo animale. Le sue carni erano, infatti, vietate in alcuni luoghi poiché si credeva che i guerrieri potessero assumere la timidezza dell’animale. Le pelli, invece, erano oggetto di largo uso soprattutto per la produzione di amuleti e ornamenti. Questi venivano applicati sugli strumenti di caccia poiché si pensava che rendesse le frecce più veloci e i guerrieri più scaltri e disinvolti. Tali popoli si tramandavano numerose leggende che raccontavano della superiorità e della furbizia del Coniglio. Raccontano, inoltre, di come fosse divenuto il simbolo della Luna e avesse sconfitto avversari temibili, quali rapaci notturni e orsi.

Anche per le tribù native americane questo animale era la rappresentazione dell’amore passionale per cui spesso durante i festeggiamenti uomini e donne si univano nella così detta “Danza del Coniglio”.

Gli antichi egizi raffiguravano il dio Osiride con la testa di una lepre; nella mitologia greca era l’animale sacro ad Afrodite (dea dell’amore). Nell’antica Roma si credeva che la carne del Coniglio combattesse la sterilità femminile e che i testicoli favorissero il concepimento.

I Celti, i Maya e l’Oriente

 

Per i Celti il Coniglio era l’animale sacro alla dea della Vittoria. Anche le civiltà Maya e Azteca riconducono la figura di questo animale direttamente alla Luna. Per i secondi, le macchie solari altro non erano che Conigli scaraventati sulla Luna dalle divinità e si credeva che centinaia di Conigli, la notte, sorvegliassero i raccolti. Tra i Maya invece, si narra la leggenda secondo cui la dea Luna fu salvata da un Coniglio. La sua salvezza, infatti, equivale alla salvezza dell’intero ciclo della Vita. Anch’essi associano l’animale all’amore e alla medicina.

In Cina predomina la Lepre che costituisce sia il quarto animale dello zodiaco sia il simbolo di longevità e fertilità. La Lepre è il protettore di tutti gli animali selvatici e il colore del pelo viene associato a eventi favorevoli: bianco indica immortalità, nero indica successo professionale e rosso equivale alla fortuna in generale. Il Giappone ne ha fatto un monumento sacro vivente per salvaguardare la specie; in Africa è un animale sacrificale mentre in India, la divinità corrispondente al nome di Bodhisattva ha le sembianze di un Coniglio.