Fauno

Storia, mitologia e leggenda del Fauno



Nella mitologia romana il Fauno era una creatura per metà capra (le zampe) e metà uomo (il busto e la testa).




Il Fauno nella mitologia

 

Corrispettivo del dio Pan nella mitologia greca, era il protettore dei boschi e dei loro abitanti ma era anche il dio dell’agricoltura e dei pascoli.

I suoi passatempi preferiti erano corteggiare le belle ninfe e cacciare. Non disdegnava, però, anche spaventare gli uomini che incautamente passavano nei pressi dei suoi boschi.

Sia a Roma che nell’antica Grecia questa creatura (Pan) era diventata così popolare tra la gente tanto da essere adorato come una delle divinità più importanti.

A lui infatti venivano rivolte un gran numero di preghiere e le sue profezie venivano tenute in gran considerazione.

Nel medioevo, il corrispettivo di questa creatura era il Satiro. Combattuto dalla popolazione, era ritenuto un uomo-bestia dalla forza straordinaria che attaccava le greggi e le mandrie. Il suo rifugio, come per Fauno, era il bosco da cui usciva molto raramente.