Licaone

Storia, mitologia e leggenda del Licaone



Il Licaone è una creatura della mitologia greca alla quale veniva assegnato il regno d’Arcadia.




Il Licaone nella mitologia

 

Figlio di Pelago e Melibea, aveva 50 figli. Le versioni sulla sua storia variano di molto da autore ad autore. In una di queste si narra che i figli del Re d’Arcadia erano tutti di indole malvagia, così Zeus, per metterli alla prova, scese sulla terra per assumere le sembianze di un povero che chiedeva del cibo.

I figli di Licaone gli offrirono carne di manzo mescolata con quella umana. Zeus, infuriato, fulminò tutti i figli tranne uno, Nittimo, trasformando lo stesso sovrano in un lupo.

In un’altra versione troviamo Licaone stesso che offre a Zeus della carne umana e questi, furibondo, mandò un catastrofico diluvio sulla Terra dove trovarono la salvezza solo Deucalione e la sua consorte Pirra.

Alcuni studi fanno ritenere che il mito di questa creatura ha voluto rappresentare il rito del cannibalismo, molto legato a Zeus Liceo.

Si credeva infatti che chiunque avesse mangiato carne umana veniva trasformato in un lupo. Inoltre, era costretto a girovagare senza meta per un decennio prima di riacquistare le sembianze di un uomo.

Secondo alcuni autori, questo spaventoso essere mitologico è da considerarsi il primo esempio di licantropo della storia.