Viverna

Storia, mitologia e leggenda della Viverna



La Viverna è una creatura che compare raramente sia nelle leggende medievali che nei bestiari.




La Viverna nella mitologia

 

Lunga fino a 10 metri la questa creatura è rappresentata generalmente di colore marrone con sfumature verdi e grigie.

È munita di ali, somiglianti a quelle di un pipistrello e di un pungiglione, identico a quello di uno scorpione, sull’estremità della coda.

Si presenta, inoltre, simile a un drago ma si differenzia da questo per il fatto di non possedere zampe anteriori. Ma come il drago possiede enormi fauci e occhi di color rosso fuoco.

L’apertura alare può raggiungere e superare i 15 metri di ampiezza, gli permette di effettuare grandi trasvolate o di scendere in picchiata per catturare le sue prede afferrandole per le zampe e uccidendole con la coda. La Viverna è di origine romana ed era considerata portatrice di pestilenze in tutta europa e nel periodo medievale era addirittura identificata con Lucifero.