Contattismo

Contattismo e Incontri Ravvicinati



Il fenomeno del contattismo si ha quando delle persone affermano di essere in contatto con intelligenze aliene. Questo avviene generalmente con dei loro rappresentanti (capitani di flotte extraterrestri, piloti ecc… ). Molti sensitivi divengono contattisti forse in virtù delle particolari facoltà mentali di cui sono dotati. Oppure alla considerevole evoluzione spirituale raggiunta, anche se ancora oggi, non godono di buona credibilità. Questo a causa della diffidenza che contraddistingue noi terrestri e all’opera di coloro che lavorano incessantemente per falsare la verità.




Contattismo

 

Sono ormai migliaia i rapporti dettagliati pervenuti alle autorità militari di tutti i paesi del mondo. Questi riguardano avvistamenti, atterraggi e incontri ravvicinati con esseri provenienti da altri mondi. Tuttavia, questa realtà viene ignorata, non potendola negare perché contrasta con le attuali convinzioni scientifiche, religiose, politiche e militari. Questo nonostante moltissime certezze scientifiche, su cui poggiava anche la religione, col trascorrere dei secoli sono state superate. Basterebbe sfogliare un comune libro di storia e riscoprire come “eretici” le figure di Copernico e Galilei.

Eppure come tutti sanno le scoperte di questi personaggi hanno segnato le basi della scienza moderna. Il contatto tra la nostra civiltà e le numerose razze extraterrestri non è un fenomeno dei nostri giorni e neppure di quest’ultimo secolo. Il contatto con esseri cosmici è sempre avvenuto e a prova di questo ci sono moltissimi resoconti in quasi tutti i libri sacri dei vari popoli della Terra.

Archeologia spaziale

 

Oggetto di questo studio è la cosiddetta “archeologia spaziale”. Nonostante questo però negli ultimi cinquanta anni, o meglio dalla seconda metà del XX° secolo gli avvistamenti di astronavi e gli incontri con i loro piloti sono divenuti molto più frequenti. Infatti, sono stati diversi i personaggi che hanno vissuto l’esperienza di contattati. 

Questi hanno potuto stringere legami stretti con esseri provenienti da altri pianeti con lo scopo di trasmettere alla nostra società i resoconti di tali incontri. Uno dei contattisti più famosi è sicuramente George Adamsky, un americano di origine polacca, che nel ’52 rivelò al mondo di aver avuto un contatto diretto con gli extraterrestri, esseri di aspetto umano (alti, biondi, occhi chiari) provenienti da Venere con i quali comunicava telepaticamente. Gli incontri durarono per molti anni. Gli extraterrestri lasciarono diversi messaggi riguardanti soprattutto la loro preoccupazione per le armi nucleari e gli svelarono verità quali la discendenza umana da progenitori di altri mondi, pianeti del sistema solare abitati.