Atlante

Mago e custode di Ruggero



Atlante era un mago, custode di Ruggero, del quale conosceva il destino e lo educò in tutte le arti che servivano per farne un uomo forte e coraggioso.




Atlante: la leggenda

 

Atlante tiene nascosto Ruggero fin da piccolo sui monti della Mauritania. In seguito lo terrà prigioniero in un castello magico sui Pirenei. Faceva tutto questo lo faceva per proteggere Ruggero dal suo fato.

Tra le altre cose, disponeva del cavallo alato Ippogrifo, di un libro di formule magiche e di uno scudo che accecava il nemico.

In seguito, viene battuto da Bradamante e rimane privo sia dell’Ippogrifo che del castello.

Costruì allora un altro castello, dove vi adescò alcuni paladini, facendo credere a ciascuno di essi che nel castello era imprigionata la persona a ciascuno più cara.

Arrivò poi Astolfo che, resosi conto dell’inganno, fece sparire il castello con una formula scritta nel libro magico.

Atlante tentò di mettere i prigionieri contro Astolfo, ma egli li fece dileguare grazie al corno fatato. Non essendo più in condizione di difendere Ruggero, muore per il forte rammarico.