Significato e simbologia del Fico

Fico: l’emblema della vita



Il fico comune, il cui nome scientifico è Ficus carica è una pianta xerofila, appartenente alla famiglia delle Moraceae. Originario dell’Asia Minore, si ha notizia delle prime coltivazioni in Egitto e Palestina sin dalla comparsa delle prime civiltà dedite all’agricoltura.




Caratteristiche del Fico

 

Da questa regione, il Fico si diffuse dapprima in tutto il bacino del Mediterraneo e successivamente in America, Africa del Sud, Giappone, Cina e Australia.

Questo albero, che può raggiungere i 10 metri di altezza, si presenta con un tronco corto e ramoso con una corteccia appena rugosa di un color grigio chiaro. Le foglie appaiono grandi, trilobate o pentalobate, generalmente grandi e oblunghe di un bel verde vivace.

Una particolarità di questa pianta sono i sui “falsi frutti” denominati generalmente fichi.

Infatti, quello che comunemente viene ritenuto il frutto di questo albero, in realtà altro non è che una grande infruttescenza carnosa che, giunta a maturità assume una forma di piccola pera ricca, al suo interno, di sostanze zuccherine.

Questo “falso frutto” che viene chiamato siconio può assumere una colorazione che va dal verde-giallo al blu-violetto.

Il suo interno è cavo e vi sono racchiusi piccolissimi fiori unisessuali. Nella parte inferiore del siconio, contrapposta al picciolo, è presente l’ostiolo.

Questa, è una piccola apertura che permette agli imenotteri pronubi di entrare e fecondare i fiori.

I veri frutti, contenenti minuscoli semi, si sviluppano all’interno dell’infiorescenza che, quindi, diventa un’infruttescenza.

Significato e simbologia del Fico

 

Albero e frutto sacro, il Fico è l’emblema della vita, della luce, della forza e della conoscenza. Nell’antica Grecia, era l’albero sacro ad Athena, dea della saggezza e a Dioniso dio del vino. Platone ritiene questo albero amico dei filosofi.

Nella tradizione antica il Fico riveste quindi un significato di immortalità e di abbondanza. Esso rappresenta anche l’asse del mondo, che collega la terra al cielo. Nell’antichità si praticava la sicomazia, un metodo di divinazione attraverso le foglie di questo albero. Come simbolo dell’abbondanza è legato alla fecondità. Il Fico presiede alla nascita; secondo una leggenda induista il dio Vishnu sarebbe nato sotto un Fico. Lo stesso vale per i fondatori di Roma, Romolo e Remo.