Significato e simbologia del Serpente

Serpente: simbolo della conoscenza



Col termine Serpente, vengono comunemente chiamati i rettili muniti di squame appartenenti al sottordine Serpentes. I serpenti sono animali carnivori che si nutrono, nella maggior parte dei casi, di piccoli animali, uova e insetti.




Simbologia del Serpente

 

Questo rettile è un animale legato alle energie della profondità terrestre. Egli vive tra le radici aggrovigliate e in tane nel sottosuolo. Si nasconde nelle paludi ma anche lungo sorgenti e corsi d’acqua. Il Serpente, quindi, simboleggia il forte legame con la vita stessa poiché emerge dalle profondità della madre terra. Vive in armonia con ogni sua vibrazione energetica. Proprio per tale motivo viene considerato anche il simbolo della conoscenza poiché dall’oscurità riemerge verso la luce. Il fatto che cambi pelle lo lega anche al processo di trasformazione interiore e al risveglio spirituale o per alcune culture al ciclo della vita di morte e rinascita.

Nell’energia del Serpente risiede il potere della guarigione interiore e di quella fisica: annienta ogni male dell’anima e risana il corpo dalle malattie che lo affliggono. Infatti, in veleno del Serpente veniva usato e viene usato tuttora per realizzare diversi medicinali.

La sua forma richiama il fallo dell’uomo ma anche l’utero della donna. La tradizione vuole, quindi, che sia legato anche alla creazione e alla passione sessuale. Associato all’Elemento del Fuoco, il Serpente, genera nel corpo una grande passione. Da vigore a un forte desiderio, mentre dal punto di vista dell’anima consente di raggiungere una saggezza illuminata attraverso il contatto con il Grande Spirito. Questo animale rappresenta l’unione tra l’energia sessuale femminile e quella maschile. In varie culture questa unione viene rappresentata da un Serpente rosso e uno blu che si intrecciano.

Il Totem del Serpente

 

Così, l’unione di queste due energie formano un’unica energia chiamata dalle culture orientali Kundalini. Si tratta di un’energia molto potente che deriva dal raggiungimento, attraverso uno stato di trascendenza, di un unione animica con il divino, un profondo risveglio spirituale. Molte delle persone guidate dal totem del Serpente sono maestri spirituali illuminati, antiche sacerdotesse e profeti proprio perché tale animale è venerato come colui che risveglia, ovvero, colui che, con la sua forza, contribuisce al risveglio della nostra divinità sopita.