Significato e simbologia del Fuoco

Fuoco: un elemento dinamico



Il Fuoco è l’agente di relazione naturale tra il microcosmo e il macrocosmo. È un elemento dinamico, in quanto genera trasformazioni. In particolare il tende a purificare tutte le cose, elevandole ad un livello di perfezione maggiore.




Questo elemento è rappresentato dalla figura geometrica di un Triangolo equilatero con il vertice verso l’alto, allude quindi ad un moto ascendente, di crescita o dilatazione, ad un’azione centrifuga, invadente e conquistatrice. Infatti questo elemento racchiude in se il principio maschile, che tutto permea e tutto vivifica, che inciterebbe ad un azione distruttrice se non fosse moderato dagli altri Elementi. Infatti alla forza ascensionale di questo elemento si oppone l’Acqua, elemento femminile e passivo, che scorrendo verso il baso va a riempire ogni spazio vuoto e cavo. L’Acqua rinsalda quel che il Fuoco dilata. La sua azione è dunque centripeta o costruttiva. Invece di elevarsi verticalmente, si espande in orizzontale, lenendo la forza distruttrice del Fuoco stesso.

La simbologia del Fuoco

 

Unendo il simbolo del Fuoco, Triangolo con punta in su, e il simbolo dell’Acqua, Triangolo con punta in giù, si forma una stella con sei raggi (un’esagramma, raffigurazione grafica del Sigillo di Salomone). La Stella a sei punte è il simbolo dell’evoluzione e dell’involuzione, dell’eterna unione dell’energia con la materia, il cui prodotto è il ritmo, l’armonia. L’energia che scaturisce da questo elemento è il principio stesso della vita.

Per questo motivo la morte è simbolicamente percepita come l’estinzione di questo elemento. E da qui i riti di conservazione del Fuoco. Nel culto romano di Vesta le sacerdotesse, le vestali, dovevano vegliare incessantemente sul Fuoco affinché non si spegnesse.

La forza distruttrice di questo elemento può essere benefica in quanto legata alla sua funzione purificatrice. Infatti nei riti di cremazione esso brucia e distrugge il corpo, la parte materiale. Permette così all’anima di innalzarsi libera e purificata.

Inoltre questo elemento, nell’iniziazione esoterica, ha una funzione purificatrice, bruciando ogni desiderio e passione rende atto l’iniziato verso l’immortalità. Questo elemento, come punto cardinale indica il sud. Come stagione indica l’estate.