Malagigi

La spensieratezza



Malagigi era uno dei dodici paladini di Carlo Magno e cugino di Rinaldo.




Malagigi: la leggenda

 

Soprannominato “larron”, era esperto nelle arti magiche e in quelle ladresche.

Le sue avventure vengono narrate nell’Orlando Furioso dell’Ariosto, nell’Orlando innamorato del Boiardo e nel Morgante Maggiore di Luigi Pulci.

Viene generalmente descritto come una persona vivace e affabile, capace con la sua spensieratezza e i suoi modi burloni di infondere un po’ di serenità tra le vicende dei paladini di Re Carlo, a volte troppo pompose e prolisse.

Non gli importa di mentire se ciò può servire a togliersi dai guai, così Malagigi diventa più un personaggio da commedia che da poema cavalleresco.

La sua naturale predisposizione alla scherzo non diventa mai troppo offensiva o incivile anzi, sembra quasi di rispetto nei confronti della vita e degli uomini, troppo presi dalle loro battaglie da dimenticare, a volte, il lato giocoso e felice della vita.