Significato e simbologia del Falco

Falco: il messaggero di Apollo



Il Falco è un animale presente nella maggior parte dei continenti. Quindi molte sono state le civiltà che ne hanno tramandato miti e leggende nel corso dei secoli.




Significato del Falco

 

Si tratta di uno degli animali più veloci del mondo, di un potente predatore, attento osservatore. Gli antichi Egizi, infatti, lo associarono alla figura del dio Horus il quale veniva rappresentato proprio con la testa di Falco. Inizialmente dio della caccia, venne successivamente adorato soprattutto come dio del cielo e del Sole. Come il Falco, Horus aveva capacità visive incredibilmente sviluppate. Queste si aggiungevano a doti soprannaturali quali la chiaroveggenza e un elevato stato di coscienza.

Queste doti, a loro volta, gli permettevano di avere il controllo assoluto sui quattro Elementi Naturali, ovvero Acqua, Fuoco, Terra e Aria. I Greci lo consideravano il messaggero di Apollo. Nelle civiltà europee veniva associato alle divinità della caccia come quella germanica il cui nome corrisponde a Wodan.

Simbolicamente il Falco esprime il potere della visione, della determinazione, ma anche la transizione che può essere personale (spirituale) o professionale.

Le persone il cui totem è rappresentato dal Falco sono generalmente individui caratterizzati da forte determinazione nel raggiungere i propri obbiettivi. Pronti ai cambiamenti, dotati di un forte spirito di osservazione ed estremamente intuitivi. Insomma dei veri leader! Si tratta di persone intraprendenti, vigorose, iperattive, ottimiste, ma anche sognatrici e passionali. In amore cercano la storia importante e possono risultare molto possessivi e gelosi.

Pretendono molto dal partner e spesso entrano in contrasto con le persone con cui stringono delle relazioni. Questo a causa della loro impulsività e mancanza di tatto. Il loro entusiasmo li spinge più volte a cambiare direzione. Infatti, solitamente mancano della pazienza necessaria a veder realizzati i loro progetti.