Significato e simbologia dello Zodiaco

Zodiaco: le diverse caratteristiche degli uomini



Con il termine Zodiaco si vuole indicare una fascia della volta celeste che si estende per 9° da entrambi i lati dell’eclittica. Ovvero il percorso apparente del Sole in un anno. Questa fascia comprende, oltre al Sole, anche i percorsi apparenti della Luna e dei pianeti.




Simbologia dello Zodiaco

 

Nello Zodiaco le stelle sono state riunite in gruppi denominati costellazioni. A queste, da tempi ormai remotissimi, sono stati assegnati nomi di esseri viventi. Questi sono sia reali che frutto della fantasia. Tutto ciò chiarisce la particolare etimologia del nome, il cui prefisso è, appunto, zo (forma abbreviata di zoo). Questo nome deriva dal greco ζῳδιακός, “zōdiakòs”, parola composta dai ζῷον, zòon, il cui significato è “animale, essere vivente” e ὁδός, hodòs, che significa “strada, percorso”. Proprio a causa del movimento di rotazione effettuato dalla Terra le costellazioni sembrano percorrere lo Zodiaco.

Nella massoneria, i dodici segni zodiacali vengono usati come un insieme di simboli. Ma questi non hanno nulla in comune con il significato divinatorio e astrologico che generalmente gli viene attribuito.

Infatti, lo Zodiaco, definito secondo Platone come “cancello del cielo”, raffigura prettamente una visione cosmogonica dell’Universo. Nei templi massonici i segni zodiacali sono rappresentati nella parte superiore. Questo per indicare la varietà di forme del cosmo che si accentra intorno alla Terra. Secondo le geometrie ternarie e quaternarie, dove ognuno dei quattro elementi (Terra, Acqua, Aria e Fuoco) raccoglie tre segni, casa di sette pianeti (Tre + Quattro) lo Zodiaco rappresenta una caratteristica attribuita via via ad ognuno dei tre gradi dell’Ordine.

Un altro significato che la massoneria attribuisce ai dodici segni zodiacali, è quello di rappresentare le diverse caratteristiche degli uomini. Questi, presenti all’interno dei tempi massonici, appaiono sempre in bella evidenza a testimonianza di una collocazione interiore per ognuno dei dodici simboli.