Cavalieri della Tavola Rotonda

Alla corte di Re Artù



Tutti hanno sentito parlare dei Cavalieri della Tavola Rotonda, ma molte persone non hanno familiarità con altri nobili cavalieri che sedevano alla corte di Re Artù.




I Cavalieri della Tavola Rotonda sono uomini di coraggio, onore, dignità, cortesia e nobiltà.

Proteggono le signore e le damigelle. Onorano i re e combattono per loro intraprendendo meravigliose quanto pericolose avventure. Dio fa del cavaliere una persona buona senza che venga meno nella sua eleganza e bellezza.

La Tavola Rotonda fu creata nella pazienza, nell’umiltà e nella mitezza. Non hanno maniere oltraggiose e non sono neppure degli assassini.

Non si avventurano in battaglie ingiuste, neanche se imposte dalla legge o per la cosa più buona del mondo.

I Cavalieri della Tavola Rotonda hanno dei modi cortesi e mostrano pietà a coloro che la chiedono; non rapiscono o costringono le signore e le damigelle a fare qualcosa contro la loro volontà. Devono mostrare una fede incrollabile in qualsiasi situazione. Il bene deve essere difeso contro il potere e la povertà combattuta ovunque. Per questo devono conoscere ed evitare il male e la vanagloria del mondo poiché una grande superbia conduce inevitabilmente a una grande sofferenza.




Quando incontra dei nobili cavalieri che si trovano in seria difficoltà o in grande pericolo deve aiutarli senza mostrare codardia. Deve mostrarsi gentile e buono con tutti gli uomini affinché anche gli altri lo siano verso di lui. Non dovrà mai venir meno nella carità, nell’astinenza e nella verità. Dovrà amare il Signore ed averne timore. Se vorrà diventare un vero cavaliere dovrà seguire questi precetti entrando così a far parte della nobile e favolosa compagnia dei Cavalieri della Tavola Rotonda.

Sir Bedivere

 

Sir Bedivere fu un sostenitore leale di Artù e uno dei primi cavalieri ad unirsi nella compagnia della Tavola Rotonda…

Scopri la leggenda di Sir Bedivere

Sir Bors de Ganis

 

Sir Bors fu l’unico Cavaliere della Tavola Rotonda che sopravvisse alla ricerca del Santo Graal e poté, così, tornare alla corte…

Scopri la leggenda di Sir Bors

Sir Gaheris

 

Sir Gaheris figlio di Lot e Morgause prima di diventare Cavaliere della Tavola Rotonda fu addestrato da suo fratello maggiore Gawain…

Scopri la leggenda di Sir Gaheris

Sir Galahad

 

Galahad fu il figlio naturale di Lancillotto. Il suo nome potrebbe essere di origine gallese e deriverebbe da un luogo chiamato Gilead…

Scopri la leggenda di Sir Galahad

Sir Gareth

 

Sir Gareth fu il più giovane fratello di Gawain e il figlio di Lot e Morgause. Egli giocò un ruolo importante ne “La morte D’Arthur”…

Scopri la leggenda di Sir Gareth

Sir Gawain

 

Gawain è il Cavaliere della Tavola Rotonda generalmente considerato il nipote di Artù. I suoi genitori erano Lot di Orkney e Morgause…

Scopri la leggenda di Sir Gawain

Sir Geraint

 

Sir Geraint era un “Cavaliere di Devon” e dopo la morte di sua moglie, il principe trascorse molto tempo alla corte di Re Artù…

Scopri la leggenda di Sir Geraint

Sir Kay

 

Sir Kay era figlio di Ector e fratello adottivo di Artù. La storia narra di Kay come un uomo molto alto come mostrato dal suo soprannome “The Tall”…

Scopri la leggenda di Sir Kay

Sir Lamorak

 

Lamorak era il figlio del Re Pellinore e in alcune leggende il fratello di Percival. Fu uno dei più forti Cavalieri della Tavola Rotonda…

Scopri la leggenda di Sir Lamorak

Sir Lancelot du Lac (Lancillotto)

 

Lancillotto era figlio del Re Ban e della Regina Elaine. Fu “Il Primo Cavaliere” della Tavola Rotonda e gli furono riconosciute doti preziose…

Scopri la leggenda di Sir Lancelot

Sir Percival (Parsifal)

 

Percival fu allevato e cresciuto da sua madre senza avere la conoscenza né delle armi, né dei modi cortesi. La naturale prodezza di Percival…

Scopri la leggenda di Sir Percival

Sir Tristan (Tristano)

 

Tristano fu contemporaneo di Re Artù e dei Cavalieri della Tavola Rotonda. Era il nipote nonché protettore del Re Mark di Cornovaglia…

Scopri la leggenda di Sir Tristan